Dott.Settembre Roberto

Stimolazione magnetica transcranica e densitometria ossea

admin
post-thumb

Stimolazione magnetica transcranica

Tra i vari servizi offerti dal dottor Settembre Roberto è possibile richiedere anche la stimolazione magnetica transcranica, che viene solitamente ridotta con il termine rTMS. Questo speciale trattamento utilizza un campo magnetico simile a quelli prodotti durante una risonanza magnetica per stimolare l’attività cerebrale. In questo modo è possibile ottenere risultati per diminuire alcune forme di dipendenza cronica e per combattere alcune patologie, come la depressione, il disturbo bipolare e l’ansia. Si tratta di un procedimento non invasivo che può essere effettuato con dei macchinari speciali, che servono per generare un campo magnetico che agisce a stretto contatto con la superficie cranica. Il trattamento non è doloroso in alcun modo, per cui può essere richiesto da chiunque in modo completamente libero.
È importante potersi rivolgere a dei veri professionisti quando si parla di trattamenti simili, poiché l’utilizzo di questi macchinari non è tanto semplice quanto potrebbe sembrare; prima di tutto bisogna valutare le condizioni in cui bisogna lavorare, per poi andare ad agire nel modo più efficiente possibile. Ciò significa che le sedute possono avere una durata variabile e possono essere più o meno numerose.
L’obiettivo finale di questa terapia è quello di lenire le patologie sofferte dal paziente, di conseguenza i trattamenti possono essere considerati terminati quando i problemi non sussistono più.

Densitometria ossea

La densitometria ossea è uno dei trattamenti che possono essere richiesti nello studio del dottor Settembre Roberto. Questo particolare tipo di procedimento serve a verificare le condizioni strutturali delle ossa, valutando la quantità di minerali presenti al loro interno, come il calcio. In questo modo è possibile verificare la salute del sistema osseo, andando poi ad agire contro eventuali problematiche e mancanze.
Il procedimento viene svolto tramite l’utilizzo di raggi X, che vengono concentrati in piccole dosi per valutare la condizione strutturale delle ossa. Data la piccola quantità di raggi X utilizzati, il procedimento non rappresenta alcun tipo di rischio per la salute del paziente, che può effettuare l’intero processo di analisi in breve tempo (solitamente circa 10 minuti). Questo trattamento è fondamentale per prevenire alcune malattie degenerative, come l’osteoporosi.

Le persone che dovrebbero prendere in considerazione l’idea di sottoporsi a questo genere di analisi sono tutte coloro che rischiano più facilmente di contrarre malattie all’apparato osseo, tra cui gli individui più anziani e che hanno affrontato patologie importanti in passato. Di conseguenza, i soggetti che possono giovare maggiormente da questo tipo di trattamento sono sicuramente le donne oltre i 65 anni e gli uomini oltre 70 anni, specialmente se hanno attraversato periodi di malattia molto intensi.

Tutto ciò vale anche nel caso in cui ci fossero i presupposti per sospettare la presenza di patologie degenerative, che possono essere causate dalla mancanza di vitamine e calcio. Bisogna precisare che il trattamento non necessita di una preparazione farmacologica specifica, ma durante l’analisi è necessario privarsi di eventuali oggetti metallici, come monete, orologi e così via.

Call Now Button